loader image
abbandono-rifiuti-richiesta-archiviazione

Denuncia per abbandono di rifiuti

Oggi voglio parlarTi di una casistica assai ricorrente nelle ipotesi di denuncia contro ignoti per l’abbandono di rifiuti. Capita spesso che il Sindaco pro tempore denunci presso la Procura della Repubblica un abbandono di rifiuti nei confronti di ignoti. Infatti, non sempre, in prima istanza, è possibile risalire al responsabile dell’abbandono nonché all’epoca in cui lo stesso è stato effettuato.

Questa carenza di istruttoria necessaria all’individuazione del colpevole, può comportare la richiesta di archiviazione da parte del Pubblico Ministero.

La richiesta di archiviazione

La persona offesa, nel nostro caso il Comune in persona del Sindaco pro tempore, riceve l’avviso della richiesta di archiviazione ex art. 408 c.p.p. e 126 D.lgs 271/1989. La notifica del predetto avviso non produce l’immediata archiviazione del procedimento penale.

Si può evitare l’archiviazione?

Sì, nel senso che il combinato disposto di cui agli artt. 408 e 410 c.p.p. consente alla persona offesa, entro 20 giorni dalla notifica del predetto avviso, di presentare opposizione alla richiesta di archiviazione.

Quali sono i requisiti per l’opposizione?

L’opposizione alla richiesta di archiviazione, nella quale si richiede la prosecuzione delle indagini, a pena di inammissibilità deve contenere:

  • l’oggetto delle investigazioni suppletive;
  • gli elementi di prova delle predette investigazioni suppletive

  In concreto, cosa serve?

Nell’ipotesi in esame (denuncia contro ignoti per abbandono di rifiuti) dove, in prima istanza, il Comune non era riuscito a rinvenire il responsabile o dare indicazioni utili all’Autorità Giudiziaria per la sua individuazione, è possibile come il passare del tempo possa portare alla scoperta di ulteriori elementi di prova come, per esempio:

  • testimonianze
  • foto/video
  • documentazione

Questi, e altri, elementi possono giustificare la richiesta di prosecuzione delle indagini, finalizzata all’individuazione del responsabile.

Conclusioni

Quando il Comune riceve l’avviso della richiesta di archiviazione non deve dare per assodata l’archiviazione del procedimento penale ma, deve, effettuare delle verifiche per appurare se, successivamente alla presentazione della denuncia, sono emersi o è possibile evincere ulteriori elementi di prova utili all’individuazione del colpevole.

A volte, anche tramite semplici, ma non banali, rilievi fotografici acquisiti da Google Earth o dall’archivio storico dell’Istituto Geografico Militare è stato possibile fornire elementi di prova idonei all’individuazione del responsabile dell’abbandono di rifiuti.

Hai ancora dei dubbi?

In questo caso non ti resta che contattarci cliccando QUI

Avv. Stefano Vicario

Studio Legale Vicario
 

©2021 Studio Legale Vicario Assistenza legale per Enti Locali

Via Roma 10 27100 - Pavia (PV) - Italia

Avv. Stefano Vicario P.IVA IT02451960187 | SDI M5UXCR1

PEC: vicario.stefano@pec.it Mail: info@vicario.legal | Privacy Policy

Privacy e Cookie Policy

Realizzato da P.Y.G. Design Studio

Log in with your credentials

Forgot your details?