loader image
anac erogazioni soldi pubblici

Erogazioni e sovvenzioni: ANAC, obbligo di trasparenza dei regolamenti comunali

I Comuni devono pubblicare i regolamenti in base ai quali attribuiscono benefici e gli atti con cui dispongono l’erogazione di vantaggi chiaramente quantificabili in termini economico-monetari.

 

Cosa dice l’ANAC?

L’ANAC, con deliberazione n. 468/2021, ha fornito le indicazioni per l’applicazione degli articoli 26 e 27 del Dlgs 33/2020, in materia di trasparenza sugli obblighi in materia di sovvenzioni, contributi e altri benefici.

Le previsioni contenute nell’articolo 26, comma 1 obbligano alla pubblicazione dei regolamenti e degli atti amministrativi che riguardano sussidi, indennizzi, premi, contributi volti ad accordare un vantaggio economico a persone fisiche ed enti pubblici e privati, sia le prestazioni relative a servizi pubblici caratterizzati  da finalità socio-assistenziali.

Le amministrazioni, ex art. 12 della legge 241/1990, sono obbligate a rispettare il principio di uguaglianza tra cittadini o altri soggetti aspiranti beneficiari, evitando discriminazioni.

La ratio del comma 1 dell’articolo 26 che è quella di dare trasparenza ai criteri che guidano la discrezionalità dell’amministrazione nella scelta dei beneficiari, dell’imparzialità delle scelte, del buon andamento dell’azione amministrativa e del buon uso delle risorse pubbliche. Devono essere pubblicati i criteri di distribuzione (aiuti e sovvenzioni consistenti in erogazioni di denaro), e quelli  riguardanti vantaggi economici diversi dalle erogazioni in denaro ma chiaramente quantificabili in termini economico-monetari.

 

I principi normativi in materia

La disposizione comma 2 dell’articolo 26 (obblighi di pubblicazione)  va letta in stretto collegamento sia con l’articolo 27 (elementi informativi essenziali che gli atti di concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi e attribuzione di vantaggi economici a persone fisiche ed enti pubblici e privati devono possedere).

Le erogazioni, in base al  predetto comma 2 dell’articolo 26, devono essere chiaramente quantificabili in termini economico-monetari, dovendo esserci la possibilità di verificare che abbiano un importo superiore a mille euro in un anno nei confronti dello stesso beneficiario.

La pubblicazione degli atti di concessione  (n.b. tutti gli atti con cui le amministrazioni e gli enti dispongono l’erogazione di vantaggi in denaro) è infatti condizione prevista ai fini di efficacia degli atti adottati.

Assistenza legale 

Il nostro studio fornisce al Comune assistenza stragiudiziale in materia di contabilità degli Enti Locali.

 

clicca QUI per richiedere informazioni

altrimenti clicca QUI e prenota 30 minuti di telefonata con l’Avv. Stefano Vicario

Studio Legale Vicario
 

©2021 Studio Legale Vicario Assistenza legale per Enti Locali

Via Roma 10 27100 - Pavia (PV) - Italia

Avv. Stefano Vicario P.IVA IT02451960187 | SDI M5UXCR1

PEC: vicario.stefano@pec.it Mail: info@vicario.legal | Privacy Policy

Privacy e Cookie Policy

Realizzato da P.Y.G. Design Studio

Log in with your credentials

Forgot your details?